CORSO FORMAZIONE PER DATORE DI LAVORO CON FUNZIONE DI RSPP

​Corso con taglio tecnico-operativo-legale per Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di RSPP in Aziende produttive fino a 30 dipendenti o commerciali sino a 200 dipendenti.  La nostra società organizza corsi di formazione per tali figure dalla durata di 16 ore. 



Durante il corso, i datori di lavoro acquisiranno tali nozioni:

 

  • il quadro normativo riguardante la responsabilità civile e penale;
  • gli organi di vigilanza e di controllo che interagiscono con le aziende;
  • la tutela assicurativa;
  • il registro degli infortuni;
  • le relazioni con i Rappresentanti dei lavoratori;
  • la gestione degli appalti;
  • la gestione del lavoro autonomo
  • la gestione della sicurezza all’interno dell’ambiente di lavoro;
  • a valutazione dei rischi;
  • quali sono i principali rischi e come prevenirli: le loro misure tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza;
  • i dispositivi di protezione di ogni lavoratore;
  • come prevenire gli incendi e come affondarli se si verificassero;
  • la prevenzione sanitaria;
  • informare e la formare i lavoratori.

Al termine del corso, gli studenti dovranno sostenere un test di verifica per verificare l’acquisizione delle nozioni.

A differenza degli altri incaricati, il datore di lavoro non deve svolgere corsi di aggiornamento periodicamente.

Contattateci per maggiori informazioni e un preventivo gratuito.

​D.Lgs 81/08

Art.34. Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi 

1. Salvo che nei casi di cui all’articolo 31, comma 6, il datore di lavoro può svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi, di primo soccorso, nonche’ di prevenzione incendi e di evacuazione, nelle ipotesi previste nell’allegato 2 dandone preventiva informazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ed alle condizioni di cui ai commi successivi. 

2. Il datore di lavoro che intende svolgere i compiti di cui al comma 1, deve frequentare corsi di formazione, di durata minima di 16 ore e massima di 48 ore, adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative, nel rispetto dei contenuti e delle articolazioni definiti mediante accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, entro il termine di dodici mesi dall’entrata in vigore del presente decreto legislativo. Fino alla pubblicazione dell’accordo di cui al periodo precedente, conserva validità la formazione effettuata ai sensi dell’articolo 3 del decreto ministeriale 16 gennaio 1997, il cui contenuto e’ riconosciuto dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano in sede di definizione dell’accordo di cui al periodo precedente. 

3. Il datore di lavoro che svolge i compiti di cui al comma 1 e’ altresì tenuto a frequentare corsi di aggiornamento nel rispetto di quanto previsto nell’accordo di cui al precedente comma. L’obbligo di cui al precedente periodo si applica anche a coloro che abbiano frequentato i corsi di cui all’articolo 3 del decreto ministeriale 16 gennaio 1997 e agli esonerati dalla frequenza dei corsi, ai sensi dell’articolo 95 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626. 

DLgs 81/08 - Allegato II

(1). Casi in cui è consentito lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi (art.34) 

1. Aziende artigiane e industriali (1).......... ....fino a 30 addetti

2. Aziende agricole e zootecniche….................fino a 10 addetti

3. Aziende della pesca ..............................fino a 20 addetti

4. Altre aziende ....................................fino a 200 addetti

(1) Escluse le aziende industriali di cui all’art. 1 del decreto del Presidente della Repubblica. n. 17 maggio1988, n. 175, e successive modifiche, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica ai sensi degli articoli 4 e 6 del decreto stesso, le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private. 

 

--------sezione allegati----------


scarica